giovedì 23 agosto 2012

Tao: terzo salto quantico

Also, I believe that it will be necessary
to arrive more and more to a scientific knowledge
integrating the knowledge of the human spirit
to the knowledge of the object which this spirit seizes
and recognizing the inseparability
between object and subject.
Edgar Morin
Ogni esperienza è soggettiva ...
è il nostro cervello a costruire le immagini che noi crediamo di 'percepire'.
L'esperienza del mondo esterno è sempre mediata da specifici organi di senso

e da specifici canali neurali.
In questa misura, gli oggetti sono mie creazioni
e l'esperienza che ho di essi è soggettiva, non oggettiva.
Tuttavia, non è banale osservare che pochissimi,

almeno nella cultura occidentale, dubitano dell'oggettività di dati sensoriali
come il dolore o delle proprie immagini visive del mondo esterno.
La nostra civiltà è profondamente basata su questa illusione.
Gregory Bateson
Socrate: E ciò che è bene, Fedro, e ciò che non è bene
dobbiamo chiedere ad altri di dirci queste cose?
Robert M. Pirsig

If the doors of perception were cleansed every thing
would appear to man as it is, infinite.
For man has closed himself up, till he sees all things thro'
narrow chinks of his cavern.
William Blake
Il mondo, dunque, è limitato e al tempo stesso senza limiti,
senza limiti proprio perché non c’è nulla fuori
e non c’è nulla dentro che possa costituire un confine.
Ma se è così ne consegue che
“mondo e vita sono una cosa sola. Io sono il mio mondo”.
Soggetto e mondo non sono più, dunque, entità la cui funzione relazionale
è in qualche modo governata dall’ausiliare “avere”
(uno ha l’altro, lo contiene o gli appartiene)
ma dal verbo essenziale essere:
“Il soggetto non appartiene al mondo, ma è un limite del mondo”.
Non c’è nulla dentro uno schema, o anche chiedere, qualcosa su quello schema.
La soluzione, dunque,
non sta nel trovare una risposta all’enigma dell’esistenza,
ma nel prendere atto che non c’è nessun enigma.
Paul Watzlawick
6.5 D'una risposta che non si può formulare
non può formularsi neppure la domanda.
L'enigma non v'è.
Se una domanda può porsi, può pure aver risposta.
6.52 Noi sentiamo che, anche una volta che tutte le possibili domande scientifiche hanno avuto risposta,
i nostri problemi vitali non sono ancora neppur toccati.
Certo allora non resta più domanda alcuna; e appunto questa è la risposta.
6.521 La risoluzione del problema della vita si scorge allo sparir di esso.
(Non è forse per questo che uomini,
cui il senso della vita divenne, dopo lunghi dubbi, chiaro,
non seppero poi dire in che consisteva questo senso?)
6.522 V'è davvero dell'ineffabile. Esso mostra sé, è il mistico.
7. Su ciò di cui non si può parlare, si deve tacere.
Ludwig Wittgenstein
Devi chiede:
"O Shiva, cos'è la tua realtà?
Cos'è questo universo pieno di meraviglia?
Cosa costituisce seme?
Chi centra la ruota universale?
Cos'è questa vita al di là della forma che pervade le forme?
Come possiamo penetrarla pienamente
al di sopra di spazio e tempo,
nomi e descrizioni?
Dissipa i miei dubbi!"
Vijñana Bhairava Tantra
E' sempre venerdì pomeriggio in Paradiso
John Niven
Para mi solo recorrer los caminos que
tienen corazón, cualquier camino que tenga corazón.
Por ahí yo recorro, y la única prueba
que vale es atraversar todo su largo.
Y por ahí yo recorro mirando, mirando, sin aliento.

-
Per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore,

lungo qualsiasi sentiero che abbia un cuore.
Lungo questo io cammino,
e la sola prova che vale è attraversarlo
in tutta la sua lunghezza.

E qui io cammino guardando, guardando, senza fiato.
Don Juan Matus

 We tried reasoning
our way to Him:
it did not work;
but the moment we gave up,
no obstacle remained.
Hakim Sanai
Coloro che credono nella sostanzialità
sono simili a vacche
coloro che credono nella vacuità
sono ancora peggio
Saraha
video

Nessun commento:

Posta un commento